Come aprire un autolavaggio di successo: la guida completa definitiva
autolavaggio

Come aprire un autolavaggio di successo: la guida completa definitiva

Si sa, l’automobile per gli italiani è da sempre una vera e propria passione…
Forse è per questo che stai cercando su Google informazioni necessarie su come aprire un autolavaggio?
Sicuramente è per questo motivo che molti automobilisti del Bel Paese hanno da sempre molta cura del proprio veicolo, tanto da tenerlo sempre in perfette condizioni, a partire dalla pulizia.
Inoltre l’utilità del lavaggio della vettura non riguarda solamente l’aspetto estetico, ma anche la sua corretta conservazione.
Aprire un autolavaggio può essere certamente un’idea di business con ottime prospettive, visto che la domanda di mercato è sempre molto alta.
Con questa guida cercherò di aiutarti a trasformare il tuo vorrei in un progetto concreto, guidandoti passo passo verso la realizzazione del tuo obiettivo.
Vedremo insieme come aprire un autolavaggio, dallo sviluppo della tua idea di business, alle questioni tecniche e burocratiche, fino alle reali potenzialità del mercato e di guadagno.
Se vuoi davvero aprire un autolavaggio e diventare un imprenditore di successo, questa è senza dubbio la guida che fa per te!
Sei pronto?
Iniziamo!

Perché conviene aprire un autolavaggio

Sicuramente la tua prima domanda è quanto guadagna un autolavaggio?

Naturalmente se vuoi avviare una tua attività devi sapere quale sia la resa, per recuperare l’investimento iniziale e per avere il reddito a cui aspiri.

Aprire un autolavaggio è un’idea di business che oltre ad avere grandi potenzialità, richiede investimenti o costi di gestione piuttosto contenuti.

Per avere successo devi agire con attenzione, soprattutto nella fase iniziale, pianificando con cura il tuo progetto imprenditoriale.

Dovrai conoscere a fondo il mercato, la concorrenza nella tua zona di riferimento e soprattutto i tuoi potenziali clienti.

Il mercato degli autolavaggi e le potenzialità del business

Il mercato degli autolavaggi nel nostro Paese è decisamente ampio e piuttosto sviluppato.

Non c’è da stupirsi visto che in Italia ci sono quasi 40 MILIONI di automobili, quasi 1 per ogni abitante.

Questo tipo di attività è decisamente interessante, sia perché gli automobilisti in Italia sono davvero tanti, sia perchè nel nostro Paese c’è una tendenza molto sviluppata a curare l’aspetto e la pulizia delle autovetture.

Se vuoi aprire un autolavaggio devi riuscire a intercettare le preferenze delle persone e le lacune della concorrenza, in modo da conquistare con sicurezza la tua fetta di mercato.

Il potenziale di sviluppo in questo settore è ancora elevato, ma per sfruttarlo in modo vantaggioso dovrai decidere con attenzione dove aprire il tuo autolavaggio e offrire dei servizi su misura per andare incontro alle esigenze della tua clientela.

Sarà importante quindi realizzare un’accurata analisi di mercato, esaminando nei dettagli anche le attività della concorrenza.

Definire l’idea di business

Il primo passo per aprire un autolavaggio di successo è la definizione della tua idea imprenditoriale.

Devi assolutamente chiarire i tuoi obiettivi e definire la tipologia di attività da realizzare.

In questo caso dovrai combinare le tue aspirazioni con le tue abilità e con la domanda del territorio su cui vuoi operare.

Ci sono molti tipi di servizi da offrire agli automobilisti, quindi devi cercare di innovare e di differenziarti dalla concorrenza e di emergere nella zona in cui lavori, così da diventare un punto di riferimento.

Acquisendo maggiori conoscenze su come aprire un autolavaggio potrai realizzare un business plan efficace adeguato, pronto a diventare il tuo percorso, utile anche al reperimento delle risorse.

L’analisi della concorrenza

Come per qualsiasi tipo di attività commerciale, se vuoi aprire un’autolavaggio dovrai prima analizzare l’andamento del business nella tua zona e comprendere cosa offrono i concorrenti.

Questo ti permetterà di poter offrire al tuo pubblico un servizio innovativo e differente da quelli già presenti sul mercato.

Il tuo successo dipenderà dalla tua capacità di proporre un servizio unico e che abbia qualcosa in più rispetto ai tuoi concorrenti.

Oltre ai servizi e alle eventuali mancanze nella proposta commerciale dei tuoi concorrenti, dovrai conoscere anche la loro offerta economica.

In questo modo potrai impostare delle strategie di prezzo adeguate per essere davvero competitivo rispetto ai tuoi concorrenti.

Non tralasciare alcun dettaglio, ti sarà utile per costruire il tuo progetto e verificare esattamente quale sia la strada migliore da percorrere.

Hai capito bene?

Prima di avviare qualsiasi attività è fondamentale conoscere a fondo il mercato, la concorrenza e avere un’idea chiara e precisa dei propri obiettivi.

Tutti questi accorgimenti ti permetteranno di sviluppare un piano ben preciso per avviare con successo la tua nuova attività.

Proprio per questo ho realizzato per te una guida dedicata dove ti spiego in maniera semplice ed efficace come metterti in proprio con successo.

Inoltre iscrivendoti alla mia newsletter, accederai ad un percorso step by step che ti guiderà fino all’avviamento  vero e proprio del tuo nuovo business.

come aprire un autolavaggio

Le condizioni di realizzabilità di un autolavaggio

Il tuo progetto va prima di tutto studiato a fondo, in modo da verificare che siano presenti e quali siano le condizioni di realizzabilità.

Hai appurato che aprire un autolavaggio è un buon affare, ma per farlo fruttare devi individuare le modalità operative, capire cosa ti serve e fare i conti.

Non vi sono somme precise circa le spese da sostenere e tutto dipende dal luogo in cui avvii l’impresa e dai servizi offerti. Ci sono anche alcuni requisiti che devi soddisfare per poter iniziare la professione.

Mentre acquisisci le informazioni su come come aprire un autolavaggio puoi approfondire le norme e le caratteristiche che devi avere per operare nel settore.

Quali sono i requisiti necessari per aprire un autolavaggio

Il primo riferimento da tenere presente è la legge, infatti sono le norme a indicare cosa puoi fare e come devi farlo.

Come per qualsiasi altro tipo di attività, anche per aprire un autolavaggio ci sono alcuni vincoli assolutamente da rispettare per poter esercitare la professione:

  • devi avere almeno 18 anni di età
  • non devi avere un titolo di studio, ma è necessario che tu abbia assolto l’obbligo scolastico, oggi fissato tra i 6 e i 16 anni
  • non aver mai dichiarato fallimento
  • non avere condanne o processi in corso

Sugli ultimi due punti devi sapere che vi sono delle deroghe al divieto di apertura dell’autolavaggio.

Infatti se hai regolarizzato la posizione fallimentare pagando interamente i debiti e sono trascorsi cinque anni dall’espiazione della pena riferita al reato commesso, allora puoi aprire la tua attività.

Non c’è alcun obbligo di frequentare un corso specifico.

Ma se non hai esperienza pregressa nel settore o come imprenditore, ti consiglio di informarti il più possibile per essere pronto ad affrontare tutto il percorso imprenditoriale.

Normativa e documenti necessari per aprire un autolavaggio

Per aprire un autolavaggio dovrai fare riferimento alle relative normative di legge e ai requisiti da esse imposti.

Oltre alle caratteristiche elencate nel paragrafo precedente devi osservare le normative per poter rispondere ad una serie di ulteriori obblighi.

Si tratta delle autorizzazioni necessarie per poter avviare questo tipo di impresa.

Devi chiedere all’Agenzia delle Entrate competente per territorio la partita Iva q quindi iscrivere l’azienda al Registro delle Imprese della Camera di Commercio della provincia in cui stabilisci la sede.

A questo punto dovrai procedere a presentare la Dichiarazione di inizio attività presso il Comune di competenza, il cui ufficio tecnico provvederà a informare gli organi competenti per le ispezioni di rito.

Assicurati quindi che di avere tutto in regola rispetto alle norme di sicurezza, antincendio e ambientali.

Dovrai infatti ottenere l’agibilità da parte dei Vigili del Fuoco che ti rilasceranno un certificato.

La normativa per aprire un autolavaggio inoltre prevede differenti adempimenti burocratici:

  • dovrai richiedere agli organi competenti tutte le autorizzazioni necessarie per lo scarico delle acque reflue
  • se smaltisci i liquidi reflui come rifiuti speciali dovrai affidarti ad una azienda specializzata
  • dovrai avere le certificazioni necessarie che attestino la conformità degli impianti utilizzati
  • dovrai essere munito di documentazione sull’impatto acustico

Queste sono le norme principali che devi conoscere se vuoi aprire un autolavaggio.

Una volta ottenuti i permessi dovrai comunicare la tua posizione e quella degli eventuali dipendenti a Inps e Inail per ottenere le prestazioni previdenziali e assicurative.

Trovi tutte le informazioni necessarie in questo articolo dove spiego come aprire un’attività commerciale partendo da zero.

Lo sai che più del 50% delle nuove attività fallisce nei primi 3 anni?

SCARICA IL MIO EBOOK GRATUITO
"I 7 Errori da Non Fare per Avviare un Business di Successo"

Quali sono le attrezzature necessarie per aprire un autolavaggio

La definizione delle attrezzature utili allo svolgimento del lavoro dipende dal tipo di autolavaggio che intendi aprire.

Infatti tutto dipende dalla formula su cui deciderai di puntare:

  • autolavaggio self-service
  • autolavaggio a domicilio
  • autolavaggio per auto di lusso
  • autolavaggio per camion
  • autolavaggio a mano

Per ogni tipo di attività potrebbero essere necessarie delle specifiche attrezzature, in base alle diverse necessità.

Ma allora per aprire un autolavaggio cosa occorre?

Ad esempio se vuoi aprire un autolavaggio a domicilio avrai bisogno di attrezzature portatili e di detergenti e prodotti di qualità per la lucidatura delle carrozzerie.

Inoltre avrai bisogno anche del personale che si occuperà di lavare a mano le auto dei tuoi clienti.

Ipotizzando invece che tu voglia aprire un autolavaggio self service di media grandezza, dotato di 3 o 4 postazioni per le automobili, avrai la necessità di disporre di un terreno abbastanza ampio per ospitare postazioni riservate alla pulizia della carrozzeria, altri per pulire gli interni e i tappeti più un’area dedicata al parcheggio delle vetture e all’eventuale rimozioni di altri oggetti e rifiuti.

Oppure potrai optare per il tunnel a rulli con spazzole antigraffio che fa tutto in automatico.

Quanto costa aprire un un autolavaggio?

Per calcolare i costi di avviamento e di gestione di un’attività è sempre necessario analizzare il caso specifico, la localizzazione dell’attività e la tipologia di attrezzature che vuoi utilizzare.

Per calcolare bene costi e ricavi ti consiglio di mettere nero su bianco tutti questi dati e fare un business plan efficace .

Tuttavia puoi avere dei dati generali indicativi giusto per entrare nell’ordine di idee dell’investimento necessario per aprire un autolavaggio.

I costi di avviamento

Se vuoi aprire un autolavaggio self service, la domanda che ti stai sicuramente ponendo è: quanto costa un autolavaggio a rulli?

Un impianto self-service di medie dimensioni potrebbe costare tra i 100000 e i 160000 Euro a cui aggiungere l’acquisto o l’affitto del terreno e circa 50/80000 Euro per gli adeguamenti degli impianti e le opere murarie, inclusi i sistemi per depurare e smaltire le acque reflue.

Se invece hai intenzione di puntare su un business improntato sul servizio di autolavaggio a domicilio oppure autolavaggio a mano, l’investimento sarà molto più contenuto, intorno a qualche migliaio di Euro necessario per comprare le attrezzature e i prodotti necessari alla pulizia delle auto.

Infine ci saranno i costi delle pratiche burocratiche e di inizio attività:

  • bolli
  • certificazioni varie
  • l’iscrizione alla camera di commercio
  • costi per consulenze
  • il notaio
  • il commercialista
  • ecc…

Il tutto per qualche migliaio di euro.

Non dimenticarti poi di destinare una quota del tuo budget alle spese pubblicitarie e alle strategie di marketing per il lancio dell’attività.

I costi di gestione

I costi di gestione di un autolavaggio saranno per la maggior parte legati ai consumi come le utenze, la manutenzione dei macchinari, i prodotti per la pulizia e il materiale di consumo.

Se il tuo lavaggio non è 100% self service, magari avrai bisogno anche di assumere personale dipendente.

Se il terreno è in affitto dovrai poi considerare il canone mensile da corrispondere al proprietario, così come potrebbe essere necessario ripagare un prestito ottenuto per avviare il business.

Inoltre dovrai calcolare le imposte dirette e le tasse da pagare sui ricavi a fine anno.

Per comprendere meglio il rapporto tra costi e ricavi, ti sarà utile sapere il ricavo medio per ciascun lavaggio e il costo unitario per te di quel servizio. Ovviamente un lavaggio self-service costa meno, mentre uno a rulli solitamente un po’ di più.

Solitamente poi i lavaggi a mano si posizionano su una fascia più alta di clientela, fino ai lavaggi di lusso magari a domicilio, dove vengono eseguite anche la lucidatura dell’auto e vengono utilizzati a volte dei prodotti molti costosi per proteggere la carrozzeria.

Come aprire un autolavaggio senza soldi: agevolazioni e finanziamenti

Anche se non ci sono particolari agevolazioni o finanziamenti dedicati a chi vuole aprire un autolavaggio, non è detto che tu non possa ottenere dei finanziamenti per l’avvio della tua attività.

Oltre ai bandi per l’ottenimento di contributi a fondo perduto destinati a donne e giovani, ci sono incentivi pubblici voluti dalle leggi di sviluppo per la creazione d’impresa e per la realizzazione di impianti volti a incrementare la sicurezza dei lavoratori.

In ogni caso, per ottenere questi finanziamenti dovrai sicuramente presentare un business plan efficace e credibile e convincere l’ente erogatore dei contributi della validità del tuo progetto imprenditoriale.

Se non hai abbastanza capitale personale da investire, puoi chiedere un prestito in famiglia oppure un finanziamento in banca dove puoi trovare oggi tassi agevolati e piuttosto convenienti.

Ma anche in questo caso sarà necessario presentare un dettagliatissimo e convincente business plan per dimostrare che l’autolavaggio è un buon investimento.

Se vuoi capire meglio come puoi fare, ti consiglio di leggere subito questo articolo che ti spiega come trovare finanziamenti a fondo perduto per la tua attività.

Ora invece vediamo insieme alcune idee di business e le migliori strategie per guadagnare con questa attività.

Come aprire un autolavaggio di successo: idee per guadagnare

La scelta della tipologia di autolavaggio da avviare è strettamente legata ad alcuni fattori: il capitale da investire, l’offerta presente sul territorio e le esigenze dei clienti a cui vuoi puntare.

Per aumentare i tuoi guadagni, potresti avviare un’attività correlata come aprire un bar o un distributore automatico di prodotti per la manutenzione dell’auto.

Così facendo potrai incrementare il tuo business e fornirai un servizio più completo ai tuoi clienti.

Devi puntare ad essere il punto di riferimento nella tua zona per la manutenzione delle autovetture.

Se vuoi aprire un autolavaggio di successo devi sicuramente proporre qualcosa di innovativo e diverso dalla concorrenza.

Ma su che tipo di attività puntare?

Una tendenza nuova del mercato è il lavaggio a secco, rispettoso dell’ambiente, perché puoi risparmiare risorse idriche in notevoli quantità e ciò ti porta anche ad avere un risparmio economico non indifferente.

Questo tipo di autolavaggio viene fatto con alcuni prodotti che non richiedono il risciacquo.

Si diluiscono nell’acqua degli oli essenziali e si usano per pulire interni ed esterni dell’auto, dalla tappezzeria alle parti in plastica, passando per carrozzeria, ruote e finestrini.

Basta spruzzarli sulla superficie da trattare e lasciare che agiscano da soli.

Puoi usare diversi metodi per lavare i veicoli, abbinare servizi per la manutenzione delle vetture, come la lucidatura, i trattamenti con prodotti protettivi per la carrozzeria, oppure di differenziare i veicoli su cui operare.

Oppure potresti prendere in considerazione di operare a domicilio o di offrire attività specifiche dedicate alle auto di lusso.

aprire un autolavaggio

Aprire un autolavaggio automatico self service

La necessità di risparmio ha portato molti automobilisti a cercare soluzioni fai da te ed è principalmente per questa ragione che si sono diffusi servizi di lavaggio automobili self-service.

Aprire un autolavaggio a gettoni è un business davvero interessante, perché ti permette di lavorare senza bisogno di assumere personale.

In questo caso dovrai investire sicuramente di più per installare dei macchinari facili da usare e destinati direttamente all’utilizzo da parte della clientela.

In questo caso ti consiglio di installare anche un impianto di videosorveglianza per verificare il corretto svolgimento delle operazioni e soprattutto per evitare atti vandalici.

La clientela è principalmente rappresentata da uomini che si recano all’impianto per pulire l’auto almeno una volta al mese.

Questo consente di avere un’entrata sicura, senza dover fare particolari sforzi.

L’impianto può rimanere aperto per 24 ore al giorno, perché è automatico e non serve altro che un distributore di gettoni dove inserire il denaro e quindi macchinari attivabili con l’utilizzo del gettone.

Aprire un autolavaggio a mano

Non hai bisogno di spazzole, rulli e impianti per lo spostamento delle vetture, perché sarai tu stesso o il personale predisposto, a eseguire tutte le operazioni di lavaggio dei veicoli.

Solitamente il prezzo da praticare alla clientela è un po’ più alto, in cambio di una qualità e un’accuratezza del servizio che gli altri tipi di autolavaggio non possono offrire.

I guadagni di un autolavaggio a mano sono piuttosto buoni, ma dipende anche dalla zona in cui si decide di avviare l’impianto.

Se decidi di aprire un autolavaggio di questo tipo ti rivolgerai soprattutto a chi possiede auto di categoria superiore oppure a chi è particolarmente interessato a mantenere il veicolo sempre curato e perfetto.

Si tratta di automobilisti molto esigenti, quindi dovrai offrire un servizio puntuale, preciso e soprattutto molto attento.

Se decidi di aprire un autolavaggio a mano avrai il vantaggio di avere dei costi di avviamento molto più contenuti.

In questo caso ti consiglio di puntare tutto sulla qualità e la cura dell’auto.

Aprire un autolavaggio di lusso a domicilio

La nuova sfida dell’autolavaggio è il servizio a domicilio, dedicato a vetture di lusso e a clienti importanti.

Aprire un autolavaggio di lusso a domicilio vuol dire servire clienti davvero esigenti.

Spesso comunque il servizio a domicilio non significa eseguire il lavoro in loco, bensì ritirare la vettura, andare nell’impianto per effettuare il lavaggio e quindi riconsegnare il mezzo.

Qui le tariffe sono davvero elevate e il target di clientela molto autolocato, con possibilità di spesa per questo tipo di servizio.

I guadagni potenziali in questo settore sono davvero interessanti, ma questo non è l’unico vantaggio.

Infatti in questi ambienti funziona molto il passaparola, quindi se riuscirai a soddisfare le richieste dei tuoi clienti, parleranno di te ai loro amici e tu potrai facilmente incrementare il tuo volume di affari.

Questo servizio è l’ideale anche per i collezionisti di automobili di un certo valore e anche per quelle d’epoca.

Queste ultime necessitano di un lavoro molto attento, per non danneggiare le varie parti, difficili da sostituire e sicuramente costose da cambiare.

In questo caso le parole d’ordine sono qualità, discrezione e puntualità.

Le strategie di marketing

Se vuoi aprire un’attività redditizia devi prima pianificare con cura il tuo progetto di business.

La fase di startup è sempre quella più delicata per lo sviluppo di una nuova attività.

Purtroppo molti aspiranti imprenditori affrontano questo momento così delicato senza le adeguate conoscenze.

Dovrai studiare un piano di marketing dettagliato e preciso, che preveda le giuste strategie da utilizzare per raggiungere gli obiettivi che ti sei prefissato.

Se vuoi trasformare davvero la tua idea di business in progetto imprenditoriale vincente, devi iniziare subito a sviluppare il tuo piano strategico!

Avviare un’attività imprenditoriale è davvero una scelta coraggiosa e un impegno da non sottovalutare…

Iscriviti subito alla mia newsletter e riceverai ogni giorno consigli gratuiti e le mie strategie avanzate per avviare un business di successo!

Ora che sai tutto su come aprire un autolavaggio, non ti resta che studiare una strategia vincente per avviare la tua nuova attività e metterti al lavoro per realizzare il tuo progetto!

Ti faccio i miei migliori auguri per la tua nuova avventura.

Un abbraccio,

Paolo

About the Author Paolo

Dopo la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho iniziato la mia carriera come imprenditore e avviato attività in diversi settori. Ho creato questo sito per aiutare tutte le persone che come me vogliono cambiare vita e mettersi in proprio. Grazie a StartFacile.com, ogni anno più di 100.000 imprenditori imparano come avviare con successo le loro nuove attività.

follow me on:

Leave a Comment:

Share This

SCARICA SUBITO IL MIO REPORT E SCOPRI COME METTERTI IN PROPRIO E DIVENTARE UN IMPRENDITORE VINCENTE