La bici è la tua passione?

Non vedi l’ora che arrivi il week end per metterti in sella alla tua bici e correre a pedalare?

E allora perché non trasformare questa passione in un vero e proprio lavoro?

Aprire un negozio di bici ti permetterebbe di fare della tua passione un’attività imprenditoriale a tutti gli effetti.

E’ arrivato il momento di passare dal dire al fare e intraprendere un’attività che ti permetta davvero di essere felice.

In questo articolo troverai tutte le informazioni necessarie per dare una risposta ai tuoi dubbi e aprire un negozio di bici di successo:

  • Perchè aprire un negozio di bici
  • Come aprire un negozio di bici
  • Cosa serve per aprire un negozio di bici
  • Quanto costa aprire un negozio di bici
  • La normativa e i requisiti necessari per aprire
  • Consigli e idee di business interessanti
  • Dove aprire il tuo negozio di bici
  • Quanto si guadagna con questa attività

 

Allora sei pronto a cambiare vita?

Si parte!

Perché aprire un negozio di bici

Aprire un negozio di bici è un’idea di business con ottime probabilità di successo.

E sai perché?

Il ciclismo è uno sport che sta vivendo un momento magico, con migliaia e migliaia di appassionati in tutta Italia, come si può ben vedere sulle strade della nostra penisola ogni sabato e domenica.

Ma i motivi sono tanti e anche molto diversi tra loro.

Tralasciando lo sport a livello agonistico, che comunque in Italia ha avuto campioni di calibro mondiale, il nostro Paese si presta veramente molto bene alle escursioni in bicicletta grazie ai paesaggi naturali e ai tanti e meravigliosi piccoli borghi che lo caratterizzano.

Se quindi allarghiamo un attimo l’orizzonte e pensiamo anche all’attrattività che il cicloturismo in Italia può avere anche sui turisti provenienti da altri Paesi europei, puoi capire come le potenzialità di guadagnare con questa attività siano davvero molto ampie.

Sapevi che in Germania, per esempio, oltre 5 milioni di persone praticano questo sport, peraltro molto amato anche da francesi, olandesi, spagnoli e austriaci?

Popoli che non a caso sono molto attratti dalle bellezze del nostro Paese e sono ai primi posti come Nazioni di provenienza dei nostri turisti stranieri.

Come vedi i fattori positivi sono davvero parecchi e ci sono davvero tante buone probabilità che la tua passione possa trasformarsi davvero in un’attività redditizia.

Se sei alla prima esperienza con un’attività in proprio ti consiglio vivamente di dare un’occhiata al mio corso di business startup.

Conoscere le giuste strategie per avviare la tua attività, ti eviterà di perdere tempo e soprattutto soldi e al tempo stesso aumenterà le tue probabilità di successo!

Il corso si chiama Da Zero a Ca$h! e puoi scaricare un’estratto gratuito a questo link.

Come aprire un negozio di bici

Bene, ma per passare dal dire al fare serve sapere prima di tutto cosa bisogna fare per aprire un negozio di bici.

Quali sono le attrezzature necessarie?

E quali sono i requisiti e gli adempimenti burocratici per aprire un negozio di bici? 


SCARICA IL MIO EBOOK GRATUITO

Scopri i 7 Errori da NON Fare per Avviare un Business di Successo!


Inoltre è importante anche avere anche un’idea dei costi che comporta avviare un’impresa di questo tipo e fare qualche previsione sui tuoi futuri guadagni.

Insomma, la passione è quello che ti muove e che ti farà sembrare più leggero e piacevole il tuo lavoro, ma avviare un’attività non è uno scherzo ed è fondamentale definire bene i propri obiettivi imprenditoriali.

In questo post troverai tutte le informazioni pratiche utili per avviare questo tipo di attività, ma poi dovrai certamente passare all’azione iniziando a mettere nero su bianco il tuo Business plan.

Per capire meglio che cos’è un Business plan e come fare un business plan vincente per la tua attività, ti consiglio di leggere questa guida.

Cosa serve per aprire un negozio di bici

Per prima cosa dovresti decidere se aprire un negozio fisico o un negozio online.

Le due opzioni non si escludono automaticamente, ma dovendo partire da zero penso sia meglio sceglierne una e ampliare l’offerta commerciale in un secondo momento, quando l’attività principale sarà ben avviata.

Tutto si può fare, ma dipende anche dal tuo budget e dal tuo progetto imprenditoriale.

Concentriamoci per il momento sull’apertura di un negozio fisico.

In questo caso un aspetto fondamentale da analizzare è certamente il luogo fisico dove aprire, ma di questo ne parleremo più avanti.

L’altra cosa importante è decidere il tipo di negozio che vuoi avviare: solo di vendita o solo di riparazione, o entrambe le cose?

O magari anche noleggio?

Offrire più opzioni ai tuoi clienti potrebbe essere un vantaggio per i tuoi clienti, ma per decidere dovresti considerare anche gli sforzi economici che comporta una decisione piuttosto che un altra.

Se la tua scelta è quella di avere annessa un’officina dovrai quindi scegliere un locale piuttosto ampio o meglio ancora puntare su due locali comunicanti.

Dovrai inoltre possedere una serie di attrezzature, non particolarmente costose ma di diversi tipi, come pinze, tronchesi, chiavi di vario genere, cacciagomme per smontare i copertoni, smagliacatene, estrattori di pedivelle, estrattori di cassette posteriori, estrattori per ruote libere, tiraraggi, metro e calibro per misurare i ricambi, contafiletti e altre ancora…

Come vedi fornire assistenza comporta dei costi aggiuntivi rispetto alla vendita che devi assolutamente considerare.

Se personalmente non ti senti particolarmente portato per la riparazione, prima delle attrezzature può essere fondamentale cercare una persona specializzata che si occupi esclusivamente di questa attività.

Per quanto riguarda invece la vendita vera e propria, la prima scelta da fare è decidere se spaziare a 360 gradi o se specializzarsi e aprire un negozio di bici elettriche o solo di bici da corsa ad esempio.

Chi cerca un tipo particolare di bici potrebbe essere attratto da un negozio di bici altamente specializzato in quella particolare nicchia.

Però chi utilizza la bici da corsa magari potrebbe essere un appassionato anche di mountain bike (e viceversa)…

In ogni caso è molto importante che la scelta dei prodotti su cui specializzarsi non dipenda da una tua personale preferenza, ma dal risultato di un analisi approfondita del mercato e dei tuoi potenziali clienti.

Gli utilizzatori della mountain bike sono generalmente persone molto sportive e amanti delle alte prestazioni in località dove prevale lo sterrato, mentre la bici di corsa viene usata soprattutto per fare del cicloturismo su lunghi percorsi in prevalenza pianeggianti o per allenarsi.

La bici elettrica, che è la novità di questi ultimi anni, viene spesso preferita da persone che vogliono fare attività fisica senza dover impegnarsi in grandi sforzi.

Quindi prima di prendere qualsiasi decisione è fondamentale capire bene le potenzialità di ogni opzione, basandosi chiaramente su dati e ricerche reali.

Se vuoi imparare come fare un’analisi di mercato e trovare il prodotto giusto da vendere ai tuoi clienti, puoi iscriverti al mio corso di business startup.

come aprire un negozio di bici

Quanto costa aprire un negozio di bici

I costi per aprire un negozio di bici sono collocabili in una fascia media-bassa, con un investimento che può partire da circa 50.000 euro in su.

Ma in ogni caso dipende tutto dal tipo di attività che vuoi aprire.

Le spese più consistenti riguardano l’affitto dei locali (magazzino compreso) e l’acquisto dei prodotti da mettere in vendita.

Questi ultimi possono essere di fascia bassa, media o alta con variazioni di costi molto importanti tra l’una e l’altra.

Quindi ti consiglio di farti un’idea precisa sul tipo di fascia e sulle marche che vuoi privilegiare, sempre tenendo presente la clientela a cui pensi di rivolgerti.


SCARICA IL MIO EBOOK GRATUITO

Scopri i 7 Errori da NON Fare per Avviare un Business di Successo!


Per limitare il rischio di riempirti il magazzino di prodotti che potrebbero restare invenduti, potresti esporre qualche esemplare offrendo poi la possibilità ai tuoi clienti di acquistare su ordinazione.

Altra cosa sono i costi di gestione, che riguardano soprattutto le bollette di luce e riscaldamento e gli eventuali addetti alla vendita o al reparto tecnico.

Devi poi considerare le spese per la collaborazione di alcune figure professionali fondamentali come il commercialista per la gestione della tua contabilità aziendale e soprattutto di un esperto di marketing che si occuperà della promozione della tua attività.

In caso non disponessi di molto capitale da investire, puoi cercare di ottenere dei finanziamenti a fondo perduto o agevolati.

Per sapere quali sono disponibili e come fare a ottenerli ti consiglio di rivolgerti alla Camera di Commercio della tua zona di residenza.

Oppure potresti considerare di aprire un negozio di bici in franchising.

In questo caso l’investimento iniziale potrebbe essere inferiore (tra i 10.000 e i 40.000 euro) e entreresti a far parte di una catena già conosciuta sul mercato.

Per saperne di più su come aprire un’attività in franchising e capire meglio i vantaggi e gli svantaggi che questa scelta comporta, puoi leggere questo articolo.

Normativa e requisiti per aprire un negozio di bici

Come per qualsiasi attività commerciale, anche per aprire un negozio di bici non serve possedere un titolo di studio specifico.

E’ ovvio però, che essere informati e aggiornati sul settore in cui si va a operare costituisce una maggiore garanzia di successo.

Anche l’iter burocratico è quello tipico di chi apre un negozio al dettaglio e prevede questi passaggi:

  • dichiarazione di inizio attività presso il Comune di residenza
  • apertura della partita Iva
  • iscrizione al Registro Imprese presso la Camera di Commercio
  • iscrizione Inps e Inail

Per quanto riguarda i locali in cui si svolge l’attività dovranno essere a norma e possedere tutti i requisiti igienico-sanitari e di sicurezza previsti dalla normativa vigente.

Come aprire un negozio di bici di successo: idee di business

Se sei un’appassionato di bici, questo è un buon punto di partenza.

Ma per avere successo e iniziare a guadagnare con la tua nuova attività, purtroppo la passione non basta!

Se hai davvero intenzione di cambiare vita e metterti in proprio, ti consiglio di leggere la mia guida come aprire un’attività commerciale redditizia.

Qui voglio darti alcune idee per trasformare la tua idea in un business funzionante e redditizio, condizione necessaria per fare soldi e vivere felici.

Aprire un negozio di bici specializzato

Dato che sarà difficile concorrere con le grandi catene specializzate in articoli sportivi, è più facile che avrai successo se ti specializzi in un particolare settore.

Non sta a me dirti quali tipologie di bici vendere, anche perché solo tu puoi conoscere la zona in cui deciderai di posizionarti e la tua potenziale clientela.

Quello che voglio dirti è che avrai tanto più successo quanto più verrai percepito sul mercato come un punto di riferimento per quel particolare prodotto.

Offrire più servizi alla clientela

Uno dei problemi che le persone hanno dopo aver acquistato un prodotto è a chi rivolgersi per eventuali problemi che necessitano interventi di riparazione.

Questo è tanto più vero nel caso delle biciclette, che devono essere sottoposte a manutenzione se si vuole che si mantengano efficienti e non lascino per strada i malcapitati ciclisti.

Inoltre è ampiamente provato che abbinare un buon servizio di assistenza a quello di vendita ti permetterà sia di aumentare i tuoi guadagni, che di fidelizzare la clientela.

Abbinare l’attività di negozio di bici con altro

Negli ultimi anni stanno avendo molto successo quelle attività commerciali dove si offrono servizi anche molto diversi tra loro.

Ad esempio in un ambiente che si presta particolarmente per il cicloturismo, potresti aprire un bar o un aprire un bed & breakfast per ciclisti dove fermarsi per bere e mangiare qualcosa e riposarsi.

In questo caso è utile che tu ti prepari a diventare un punto di informazione turistica sul percorso e sul territorio circostante.

Un’altra idea potrebbe essere quella di organizzare dei tour o delle escursioni guidate ai tuoi clienti.

Cerca di offrire sempre un valore aggiunto e le persone sceglieranno te, invece che i tuoi concorrenti.

Aprire un negozio di bici usate può essere un’idea per avviare un negozio con un investimento più contenuto e differenziarsi dalla concorrenza.

Ovviamente dovrebbe trattarsi di un negozio di bici di marca e in buono stato di conservazione, per cultori dell’oggetto “bicicletta” che amano cambiare di tanto in tanto modello e provare nuove esperienze.

aprire un negozio di bici

Dove aprire un negozio di bici

Penso che tu abbia già capito che la scelta della località in cui andrai ad aprire la tua attività è di fondamentale importanza.

Aprire un negozio di biciclette in una grande città dovrebbe offrirti una potenziale clientela molto ampia, ma potrebbe anche avere delle controindicazioni.

Nelle grandi città come Roma e Milano infatti c’è molto traffico e se non ci sono spazi adeguati, probabilmente le persone non saranno troppo inclini a spostarsi in bicicletta.

Meglio forse una città di medie dimensioni, dove le persone sono più portate a utilizzare la bicicletta come mezzo di trasporto.

Una buona idea potrebbe essere quella di posizionarsi vicino a particolari luoghi di interesse, come parchi naturali o percorsi culturali.

Se studi la cartina delle ciclovie che trovi sul sito del Ministero delle Infrastrutture, ti puoi fare un’idea più precisa su dove posizionare la tua attività anche in base poi alla natura del territorio prescelto (montuoso, pianeggiante, più o meno turistico, ecc.).

Ti consiglio quindi di raccogliere quindi il maggior numero di informazioni possibile sulla zona per mettere a punto il tuo progetto di business: non solo le caratteristiche naturali e gli aspetti turistici, ma anche da chi è frequentato in prevalenza e se ci sono particolari normative a livello locale che riguardano questo settore.

In ogni caso valuta bene la concorrenza e cerca di offrire qualcosa di innovativo e dare un valore aggiunto ai tuoi clienti.

Come promuovere l’attività

Leggendo questo post probabilmente avrai iniziato a ragionare su che tipo di attività aprire, che servizi offrire, calcolare i costi e i ricavi e quale zona potrebbe essere più indicata per aprire il tuo negozio di bici.

Insomma, il tuo progetto sta cominciando a prendere davvero forma!

Ora sei davvero davvero a buon punto, ma manca ancora un aspetto importante…

Come promuovere la tua attività?

Come strutturare l’attività per farla conoscere non solo dal maggior numero di potenziali clienti, ma proprio da coloro che potrebbero essere maggiormente interessati ai miei prodotti e servizi?

Se vuoi davvero creare un’impresa vincente, devi innanzitutto focalizzarti su coloro che saranno la linfa vita del tuo business.

I tuoi clienti!

Per raggiungere questo obiettivo dovrai studiare accuratamente le loro abitudini e le loro preferenze.

Solo così potrai realizzare un’offerta commerciale ad hoc per soddisfare veramente le loro esigenze.

Solo quando avrai un’idea ben precisa delle persone a cui ti vuoi rivolgere potrai pianificare le strategie di marketing più efficaci per conquistare il mercato.

In ogni caso per fare un piano di marketing occorrono sicuramente conoscenze specifiche ed esperienza.

Anche perché al giorno d’oggi, oltre alla pubblicità tradizionale si sono aggiunte nuove tecniche di comunicazione davvero efficaci legate al web, che potenzialmente possono farti raggiungere milioni di persone in tutto il mondo o puoi sfruttare per colpire solo le persone che possono essere interessate all’acquisto dei tuoi prodotti.

Si tratta però di strategie avanzate che vanno applicate conoscendo bene le regole del gioco.

Evita di fare come molti imprenditori che pensano di fare da se e finiscono solamente col perdere un sacco di tempo e di soldi senza poi concludere nulla.

Per realizzare il tuo piano di marketing strategico puoi richiedere la consulenza di un esperto di marketing che lo faccia al posto tuo, oppure imparare tu stesso le migliori strategie da applicare.

In quest’ultimo caso avrai perlomeno una visione più chiara dell’argomento anche se ti dovrai interfacciare con un consulente o una qualsiasi agenzia di marketing.

Per questo ti consiglio di studiare nei minimi dettagli un piano di sviluppo per la tua attività prima di investire anche 1 solo euro.

A questo proposito puoi seguire passo dopo passo le guide che ho realizzato per aiutarti ad avviare con successo la tua attività!

In ogni caso presta la massima attenzione a questo aspetto e inizia a preoccupartene assolutamente prima di avviare l’attività.

Il marketing è la linfa vitale di qualsiasi business e sarà sicuramente l’aspetto più determinante per il successo del tuo progetto imprenditoriale.

Quanto si guadagna con un negozio di bici

La bicicletta è la moda del momento!

Basta girare per le strade di alcune zone per toccare con mano quante persone sono appassionate di questo sport…

Il nostro Paese, a differenza dei Paesi nord europei, non ha una tradizione di uso della bicicletta come mezzo abituale di trasporto.

Ma le cose stanno pian piano cambiando e inoltre l’Italia ha molti luoghi che si prestano perfettamente al suo utilizzo.

Piccoli borghi immersi nel verde, parchi naturali, passeggiate in riva al fiume, al lago, al mare o in montagna, luoghi che si prestano per essere visitati e gustati al meglio con un mezzo come può essere la bicicletta.

Per tutti questi motivi aprire un negozio di bici può essere davvero un’ottima idea imprenditoriale da sviluppare in questo momento.

Non pensare però che i guadagni saranno immediati!

Come per qualsiasi attività imprenditoriale dovrai infatti mettere in conto un periodo di avviamento in cui avrai solo spese e pochissime entrate.

Per questo è fondamentale fare un business plan almeno per i primi 3 anni di avviamento.

Cosa aspetti?

Fallo subito!

Con il tuo business plan potrai avere delle previsioni basate su dati concreti e calcolare costi e ricavi e le tue potenzialità di guadagno.

Come sempre nulla va lasciato al caso, altrimenti il rischio di fallimento è quasi certo.

Conviene aprire un negozio di bici?

Se hai letto questo post fino in fondo avrai capito che tra il dire “vorrei aprire un negozio di bici” e farlo per davvero, c’è in mezzo tanto lavoro.

Spesso la passione può essere la molla che spinge ad avviare un’impresa, ma poi occorrono studio, impegno e determinazione perché un’attività abbia veramente successo.

Con questo non voglio assolutamente scoraggiarti, anzi vorrei darti uno stimolo in più a realizzare il tuo sogno!

Aprire un negozio di bici conviene se saprai cogliere i reali bisogni del mercato e attuare le giuste strategie.

Ecco alcune cose che saranno determinanti per la buona riuscita del tuo progetto:

  • individuare la location più adatta
  • conoscere a fondo il tipo di clientela a cui rivolgerti
  • scegliere la nicchia di prodotti in cui specializzarti
  • testare l’idea di business giusta per avere successo
  • implementare le strategie di marketing più efficaci per promuovere la tua attività

Ora che siamo arrivati alla fine di questo articolo ho una domanda per te…

Qual’è la tua idea di business e come intendi svilupparla?

Se non vuoi rischiare di buttare i tuoi soldi in un progetto fallimentare devi però innanzitutto avere un piano strategico di sviluppo del tuo business e imparare ad affrontare le sfide che ti troverai ad affrontare come imprenditore nella fase di avviamento della tua attività:

  • analizzare il mercato
  • analizzare la concorrenza
  • scegliere la location giusta
  • fare un business plan
  • trovare i finanziamenti necessari
  • costruire una strategia di marketing vincente
  • promuovere la tua attività
  • attrarre nuovi clienti
  • ecc…

Se non sai come farlo, oggi puoi trovare tutte le informazioni necessarie a realizzare la tua idea imprenditoriale nella mia guida Da Zero a Ca$h! dedicata a come avviare un’attività di successo!

Bene… ti lascio con un grande in bocca al lupo!

Ora tocca a te decidere se continuare a sognare oppure iniziare a fare sul serio e dare una svolta alla tua vita.

Coltiva le tue passioni, credi nelle tue idee, impegnati a fondo e riuscirai sicuramente a raggiungere i tuoi obiettivi.

Un abbraccio,

Paolo

SCARICA IL MIO REPORT GRATUITO e Scopri i 7 ERRORI DA NON FARE per AVVIARE UN BUSINESS DI SUCCESSO
Share This