Trasferirsi in Australia: la guida definitiva per emigrare con successo

Cambiare vita

2  comments

Scritto da Paolo

Ultimo aggiornamento il 09/03/2022 21:28

Se sei anche tu tra le migliaia di italiani (50.000 ogni anno dicono le statistiche) che stanno pensando di trasferirsi in Australia, quello che leggerai in questo post potrà esserti di grande aiuto.

Molte sono le attrattive di questo grande Paese: posti di lavoro con retribuzioni che neanche ci sogniamo, natura meravigliosa con paesaggi sconfinati, città moderne con possibilità svariate di intrattenimento, tanto per citarne alcune.

Ma emigrare in Australia partendo allo sbaraglio è assolutamente sconsigliato: molti di quelli che partono infatti poi ritornano, perché non sono riusciti a inserirsi in una realtà che può dare molto ma non è di facile approccio.

Come trasferirsi in Australia: vado a vivere coi canguri!

Prima di pensare al tuo trasferimento dall’altra parte del mondo, è sempre meglio farsi un’idea del luogo, della storia e della sua cultura.

Una volta atterrato sarai solo e dovrai adattarti ad uno stile di vita completamente diverso da quello a cui sei stato abituato finora.

Una sfida che per essere vinta richiede una conoscenza del luogo e uno spirito di adattamento non indifferente.

Trasferirsi in Australia: adattarsi al clima australiano

Innanzitutto, come suggerisce il nome stesso, l’Australia si trova nell’emisfero australe, quindi le stagioni sono speculari alle nostre: quando da noi è inverno là è estate, e viceversa.

I mesi migliori per chi vuole visitarla da turista sono quelli tra dicembre e febbraio, ma gode comunque di un clima mite in tutti i mesi dell’anno anche se ci sono differenze tra località e località a seconda di dove queste sono dislocate.

Per fare qualche esempio: a Brisbane (Queensland) il clima è tropicale, a Perth (Western Australia) mediterraneo, a Sidney (New South Wales) piuttosto temperato e a Melbourne (Victoria) molto variabile con forti escursioni termiche anche nel corso di una stessa giornata.

Trasferirsi in Australia: imparare la lingua

La lingua ufficiale è l’inglese australiano, una variante locale della lingua inglese, con un accento molto somigliante a quello parlato nel sud-est dell’Inghilterra.

Molti pensano di impararlo direttamente sul posto,  ma se il tuo progetto è quello di andare a vivere in Australia, ti conviene impararlo a un buon livello prima di partire perché diversamente non riuscirai a trovare lavoro e quindi a mantenerti.

Se vuoi avere maggiori chances di trovare un lavoro in Australia, devi assicurarti di avere un ottimo livello di Inglese scritto, ma soprattutto parlato.

Se poi riuscissi anche a imparare l’accento australiano sarebbe davvero il top.

Su Italki puoi organizzare lezioni di inglese per qualsiasi livello, anche con insegnanti madrelingua inglesi.

Tramite questo link inoltre puoi registrarti e prenotare una prima lezione di prova gratuita!

Trasferirsi in Australia: una cultura ricca di storia

L’Australia aborigena ha una cultura ricca e vitale che risale a circa 50.000 anni fa.

Situata vicino alla Nuova Zelanda, l’Australia è una nazione vastissima e poco densamente abitata. Molto differente da quello a cui siamo abituati in Europa.

Sono molti i luoghi che permettono di immergersi in questa cultura antica: il centro rosso (Red Centre) a Uluru, Alice Springs dove il popolo Arrernte vive da circa 20.000 anni, o il Kakadu National Park con le sue gallerie d’arte rupestre dichiarato Patrimonio dell’Umanità dall’Unesco.

L’Australia attuale vanta una fiorente scena artistica, con spettacoli di teatro, danza, manifestazioni di arti visive, cinema e musica. Molti i festival  internazionali come l’International Arts Festival di Perth o il Fringe Festival di Melbourne e Adelaide.

Molto ricca l’offerta per gli amanti dello sport, una vera ossessione per gli australiani, grandi appassionati di rugby, di football australiano, cricket, tennis e golf. Molto praticati anche gli sport acquatici come surf, kayak e snorkeling.

trasferirsi in australia

Trasferirsi in Australia: come trovare lavoro in Australia

Perché andare a vivere in Australia e non da qualche altra parte?

Le migliori opportunità di lavoro in Australia sono veramente tante, sia in settori a bassa specializzazione che in settori altamente specializzati.

E’ sbagliato però pensare che trovare lavoro in Australia sia facile come può esserlo in altri paesi.

Cosa serve per andare in Australia a lavorare?

Innanzitutto occorre parlare fluentemente in inglese (meglio ancora se il tuo livello d’inglese è ottimo!): questo è il primo requisito che qualunque datore di lavoro ti richiederà.

In secondo luogo occorre avere tutte le certificazioni in regola, cosa a cui noi italiani non siamo molto abituati ma che invece lì sono fondamentali: ad esempio per lavorare in bar e ristoranti serve la licenza per servire alcolici (RSA), mentre per lavorare nelle costruzioni serve la White Card, ovvero la certificazione per la sicurezza nei cantieri.

LEGGI ANCHE:  Trasferirsi, vivere e lavorare a Londra: la guida completa

Molto richieste anche esperienze lavorative pregresse nel settore in cui offri le tue prestazioni, determinante invece essere fortemente specializzati nei settori che tirano, come ad esempio programmazione, marketing, finanza, ecc..

 

Come trovare offerte di lavoro in Australia

Se vuoi approfondire ulteriormente l’argomento come trovare lavoro in Australia e anche avere un’idea di possibili offerte di lavoro in Australia, puoi consultare questi siti:

  1. Jobsearch: è il portale ufficiale del governo Australiano, dove si possono trovare soprattutto i lavori stagionali come raccolta frutta e l’allevamento nelle farm.
  2. Employment Gov: è il sito ufficiale del dipartimento governativo dedicato alla ricerca di impiego in Australia
  3. Seek: è molto utilizzato in Australia e davvero facile ed intuitivo, grazie ad una funzione di ricerca puoi inserire la tua professione e la località desiderata e troverai tutte le offerte di lavoro in Australia per tipologia di professione e località ricercata. Ottimo no?
  4. Adzuna: altro portale web molto utilizzato con annunci online e funzione di ricerca per tipo e località
  5. Gumtree: è un ottimo portale che consente di trovare lavoro, casa, veicoli usati.. insomma tutto quello che ti serve per andare a vivere nel continente australiano.
  6. FindMyProfession: è uno dei portali leader per trovare lavori qualificati.

E se invece di scappare in Australia sperando di trovare lavoro, ti mettessi d’impegno per avviare la tua attività in Australia o un business online che puoi gestire da qualsiasi angolo del mondo?

In questo caso scarica il mio report gratuito e scopri subito come partire con il piede giusto!

Studiare e lavorare in Australia

Studiare e lavorare contemporaneamente in Australia è possibile: per esempio ci sono molti giovani italiani che hanno capito come trasferirsi in Australia per intraprendere una carriera scolastica universitaria svolgendo allo stesso tempo un’attività lavorativa.

Ci sono anche tanti ragazzi che desiderano andare in Australia solo per studiare l’inglese: in effetti l’offerta di questo genere di corsi è molto ampia.

Si tratta generalmente di corsi full-time, di 20-25 ore a settimana, con 10-15 studenti al massimo provenienti da tutte le nazioni.

Gli insegnanti sono madrelingua e sono previste anche molte attività extra come escursioni, feste, eventi.

Sono previsti 6 livelli: beginner, elementary, pre-intermediate, intermediate, upper intermediate e advanced. Ogni 10-13 settimane si sale di livello, quindi l’ideale è frequentare almeno per 3 mesi consecutivi.

Per ottenere un attestato e rispettare le condizioni dello student visa è necessario frequentare almeno l’80% delle lezioni.

Una cosa che ti consiglio caldamente è di non frequentare solo italiani in Australia: altrimenti rischi di non mettere a frutto le conoscenze linguistiche acquisite.

trasferirsi in australia

Trasferirsi in Australia: come ottenere il visto per l’Australia

Per andare in Australia ti serve un visto. Ma tranquillo… Ottenere il visto per l’Australia non è impossibile se sai come farlo! Esistono molti tipi di visto che puoi richiedere e che verranno poi esaminai dal Dipartimento di Immigrazione, e puoi farlo direttamente sul sito ufficiale del governo Australiano.

Per avere maggiori informazioni a riguardo è consigliabile comunque informarti presso I’ambasciata australiana in Italia, ad ogni modo i visti più utilizzati per recarsi in Australia sono principalmente questi:

  • Visitor Visa: il precedente Tourist Visa è stato recentemente rinominato in Visitor Visa, ed è consigliato a coloro che intendono recarsi in Australia per un periodo massimo di 3 mesi  per motivi d’affari o per visitare il paese, senza però poter lavorare. Se hai la disponibilità economica può essere una valida alternativa per avere un periodo di tempo utile a farti un’idea del paese, della sua cultura e delle opportunità lavorative che offre, magari trovare uno sponsor e ritornare con un visto lavorativo.
  • Student Visa: se hai più di 31 anni e non hai uno sponsor per ottenere subito un lavoro puoi richiedere uno Student Visa (permesso di studio e lavoro) iscrivendoti ad un corso (per esempio di inglese) e avrai diritto anche ad avere un lavoro part-time in Australia per mantenerti durante la tua permanenza nel paese. A seconda del grado di istruzione esistono poi diversi tipi di visto di studio che dovrai valutare rispetto alle tue esigenze. Nota negativa: i corsi sono spesso piuttosto cari, ma è comunque una via che molti ragazzi italiani percorrono ogni anno con successo.
  • Working Holiday Visa: il visto vacanza-lavoro è il visto per eccellenza. Quello più utilizzato per emigrare in Australia per un periodo di tempo definito certo, ma utile a costruire solide basi nel mondo del lavoro per poi ottenere un rinnovo o un visto permanente. Il Working Holiday Visa infatti ti dà la possibilità di lavorare in Australia per 1 anno ed è rinnovabile alla scadenza per un ulteriore periodo di 12 mesi. E’ piuttosto facile da ottenere, ma è riservato ai giovani che abbiano un’età compresa tra i 18 ed 31 anni non compiuti. Il costo del visto è di circa 400$ australiani.
  • Sponsored Skilled Visa: lo Sponsorship Visa è uno dei visti lavorativi più ambiti, in quanto permette di trasferirsi in Australia e lavorare per un’azienda australiana per un periodo di 4 anni, a cui poi è facile far seguire un rinnovo se le cose vanno bene. Per ottenerlo bisogna non avere più di 50 anni ed avere uno sponsor, ossia un’azienda australiana che sponsorizzi la tua persona e ne richieda l’impiego per particolari figure professionali.
  • Business Innovation and Investment Visa: questo visto è riservato agli imprenditori che intendono avviare un’attività di impresa in Australia. Se hai capitale da investire, vuoi emigrare in Australia ed aprire un’attività, questo Business Visa è sicuramente il visto che fa per te. Consigliabile, in questo caso, farsi affiancare da un agente di immigrazione esperto.
LEGGI ANCHE:  Trasferirsi all'estero dove conviene: 11 paesi dove vivere alla grande

Se vai in Australia con un Working Holiday Visa o un visto turistico, dal momento che come è ovvio la tua tessera sanitaria non avrà validità alcuna, assicurati di iscriverti ad un’assicurazione sanitaria con copertura internazionale come CignaGlobal, SafetyWing, o InsureNomads.

Trasferirsi in Australia: consigli utili

Fin qui hai visto come trasferirsi in Australia comporti tutta una serie di valutazioni anche impegnative.

Hai appreso tutte le informazioni di base per sapere cosa serve per andare a vivere in Australia sia per un periodo limitato ma anche per trasferirsi in Australia per sempre.

Ora tocca a te fare un’attenta riflessione per capire, prima di prendere una decisione così importante, se questa sfida fa per te oppure no.

Riassumendo, lavorare in Australia anche per un Italiano è possibile data l’alta disponibilità di posti di lavoro, ma per trovare lavoro in Australia è imprescindibile conoscere piuttosto bene la lingua inglese e avere un carattere intraprendente e determinato.

E se invece di sperare di trovare un lavoro in Australia, avviassi tu stesso il tuo business?

Le grandi città australiane offrono anche molte occasioni di intrattenimento e di vita sociale, ed è consigliabile non frequentare solo la comunità italiana in loco. Meglio invece aprirsi e cercare di frequentare i locals o ragazzi di altri paesi, perché solo così riuscirai a migliorare l’inglese, a inserirti meglio nella comunità e di conseguenza a migliorare le tue opportunità di trovare un lavoro.

Molto diversa è la vita nelle farm australiane, grandi fattorie in cui spesso vanno a lavorare solo i giovani per avere la possibilità di guadagnare un po’ di soldi o di avere un visto – anche se temporaneo – per l’Australia.

Anche perché per ottenere il working holiday visa è richiesto un periodo di lavoro in agricoltura: le esperienze nelle farm sono molto diverse, c’è chi parla addirittura di sfruttamento e chi invece si è trovato molto bene. Il settore comunque, è stato di recente regolamentato così da offrire opportunità simili per tutti.

Come trasferirsi in Australia: cose da fare subito

Se sei arrivato a leggere fin qui, sicuramente la tua motivazione è forte.

Ma ora, come trasformare il tuo sogno in realtà?

Come avrai capito trasferirsi in Australia richiede un po’ di lavoro.

Le modalità più semplici per ottenere un visto regolare per emigrare in Australia sono le seguenti:

  • Ottenere uno student visa
  • Ottenere un working visa per lavorare nelle farm
  • Ottenere uno sponsorship visa per skilled person (se hai le competenze necessarie per un lavoro qualificato)
  • Ottenere un business visa nel caso tu apra un’attività d’impresa in Australia

Con i link che trovi sopra nell’apposita sezione puoi approfondire i requisiti per ciascuno di questi visti.

Se vuoi aumentare le tue chances di successo ti consiglio vivamente di fare queste cose:

  1. Migliorare la tua conoscenza della lingua Inglese (Puoi farlo subito su Italki)
  2. Aprire un conto con IBAN internazionale multivaluta (Puoi farlo gratis con Wise.com)
  3. Stipulare una polizza sanitaria internazionale (puoi farlo con CignaGlobal, InsureNomads, SafetyWing)
  4. Se cerchi lavoro consulta FindMyProfession e altri siti di settore per trovare lavoro.
  5. Se cerchi lavoro crea un CV in Inglese (puoi farlo con pochi euro su Fiverr.com)
  6. Se vuoi avviare la tua attività in loco o un business online, iscriviti subito al corso BusinessMastery

Ora dipende tutto soltanto da te!

Segui questi consigli e il tuo sogno di trasferirti in Australia sarà più facile che si realizzi.

In ogni caso…

Coltiva le passioni, credi nelle tue idee, lavora duro e realizza i tuoi sogni!

Good luck 🙂

Ti è piaciuto l'articolo?

Se non l'hai già fatto, metti un mi piace e condividilo con i tuoi amici :) 

Paolo

Seguimi sui social

A proposito dell'autore

Dopo aver conseguito la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho avviato diverse attività in vari settori. Esperto in organizzazione eventi, digital marketing, brand positioning, digital trasformation, lead generation, PPC Google Ads, landing pages design, conversion rate optimization, UX & UI, growth hacking e marketing automation. Ogni giorno aiuto imprenditori a trovare nuovi clienti, aumentare le vendite e il fatturato delle proprie aziende.

  • A very good article about going to Australia and the various visas to obtain prior to going there. I recommend to read it

  • {"email":"Email address invalid","url":"Website address invalid","required":"Required field missing"}

    Altri contenuti interessanti che potrebbero piacerti:

    LEGGI LA GUIDA
    Come aprire una partita iva online: normativa e iter burocratico
    LEGGI LA GUIDA
    50 Idee Imprenditoriali Originali per Mettersi in Proprio
    LEGGI LA GUIDA
    Come fare soldi online legalmente: 5 strategie per avere successo
    LEGGI LA GUIDA
    Come guadagnare da casa seriamente: 11 idee per guadagnare online
    LEGGI LA GUIDA
    Come diventare imprenditore di successo partendo da zero
    LEGGI LA GUIDA
    Come fare un Business Plan in 10 mosse: esempio business plan efficace
    Share this
    >