Come aprire un'azienda agricola di successo: la guida completa definitiva
aprire un azienda agricola

Come aprire un’azienda agricola di successo: la guida completa definitiva

Aprire un’azienda agricola è il tuo sogno?

Coltivare frutta e verdura e allevare capi di bestiame, stare in mezzo alla natura, lontano dal caos e dall’inquinamento della città…
Avviare un’attività nel settore agricolo è un’idea imprenditoriale che seduce ogni giorno sempre più giovani perché permette di avere guadagni interessanti e lavorare in mezzo alla natura grazie alla propria passione.
Se il tuo sogno è quello di diventare agricoltore e avviare la tua azienda agricola, questo è l’articolo che fa per te!
Vedremo insieme la normativa italiana e i requisiti e le attrezzature necessarie per aprire un’azienda agricola, le potenzialità del mercato, i costi di avviamento e i guadagni realizzabili, ma soprattutto come aprire un’azienda agricola di successo sfruttando alcune idee di business interessanti che potrai sviluppare.
In questa guida troverai davvero tutte le informazioni che stavi cercando.
Allora sei pronto?
Iniziamo!

Perché conviene aprire un’azienda agricola

Il mercato agroalimentare in Italia negli ultimi anni ha registrato nuovi record, con fatturati di oltre 130 miliardi di euro.

I consumatori sono sempre di più alla ricerca di cibo di qualità e di prodotti coltivati rispettando l’ambiente e la salute umana, facendo crescere la richiesta di coltivazioni di agricoltura biologica e prodotti a km 0.

Inoltre c’è sempre più richiesta anche di prodotti particolari come lo zafferano come spezia di lusso o la bava di lumaca per cosmetici e integratori naturali.

Prodotti che vengono venduti a cifre interessanti e che attraggono sempre più investitori in questo settore.

A questo proposito ti consiglio di leggere la guida su come aprire un’allevamento di lumache.

Come vedi le potenzialità di questo settore sono davvero interessanti!

Per ottenere il massimo dalla tua attività dovrai però adattare la tua idea imprenditoriale alla realtà del mercato odierna e studiare un business model innovativo e redditizio.

In ogni caso se vuoi capire meglio come aprire un’azienda agricola, devi innanzitutto comprendere la normativa e sapere come soddisfare i requisiti richiesti per poter iniziare le attività.

Come aprire un’azienda agricola: normativa e requisiti necessari

Per aprire un’azienda agricola devi senza ombra di dubbio avere esperienza e competenza nelle tecniche di allevamento o coltivazione dei prodotti.

Infatti secondo la normativa italiana, per aprire un’azienda agricola devi avere un’esperienza nel settore come dipendente di almeno tre anni e devi avere una laurea o un diploma superiore in agricoltura o simili.

Ogni regione italiana ha però una sua normativa specifica che regolamenta le professioni legate all’agricoltura e ne definisce gli adempimenti e i requisiti necessari.

Ad esempio se vuoi aprire un’azienda agricola in Emilia Romagna, in Abruzzo, in Lombardia o in Campania, dovrai studiare le leggi regionali locali specifiche che regolamentano il settore agricolo.

La normativa e i documenti necessari per aprire un’azienda agricola

Se possiedi già i requisiti necessari di esperienza ed il titolo di studio, puoi iniziare l’iter burocratico per aprire la tua azienda agricola.

Ecco cosa devi fare per diventare un’imprenditore agricolo:

  • richiedi la partita iva all’Agenzia delle Entrate del territorio in cui intendi stabilire la sede della tua attività
  • iscriviti al Registro delle Imprese presso la Camera di Commercio locale
  • apri la tua posizione previdenziale presso l’INPS
  • comunica all’Ufficio Comunale preposto l’inizio della tua attività imprenditoriale
  • richiedi i certificati di idoneità alle normative di igiene e sicurezza all’ASL e ai Vigili del Fuoco di competenza

Tutta la modulistica necessaria per l’apertura della tua partita iva, la puoi trovare sui siti dell’Agenzia delle Entrate e della Camera di Commercio.

Se vuoi semplificarti la vita, attraverso il sito ComUnica puoi svolgere tutti gli adempimenti necessari per l’apertura della partita iva e risparmiare cosi tempo e denaro utili allo sviluppo del tuo progetto imprenditoriale.

Se intendi aprire un’azienda agricola e vendere direttamente al pubblico alimenti o utilizzare le materie prime per preparare il cibo come nel caso di un agriturismo, sarà necessario frequentare un corso Haccp sull’igiene alimentare, proprio come se stessi per aprire un ristorante.

In questo caso dovrai seguire lezioni di teoria sulla conservazione del cibo e l’igiene in cucina, e alla conclusione del corso dovrai superare un esame.

Otterrai così l’attestato necessario per la preparazione e la somministrazione al pubblico di alimenti.

Come per tutte le imprese, le norme vigenti richiedono inoltre che tu debba tenere libri contabili e registrare le fatture in entrata e uscita.

Inoltre dovrai tenere annotazione di tutti i trattamenti effettuati e la tracciabilità dei  prodotti nel tuo Quaderno di Campagna.

Se vuoi aprire un’azienda agricola biologica dovrai poi ottenere una certificazione ad hoc e ricevere un’ispezione annuale di esperti del settore che controlleranno che non vengano usate sostanze chimiche.

come aprire un azienda agricola

Quali sono le attrezzature necessarie per aprire un’azienda agricola

Cosa serve per aprire un’azienda agricola?

Quali sono le attrezzature e i prodotti necessari?

Scopriamolo subito insieme…

Per aprire un’azienda agricola avrai bisogno di parecchie cose, ma le attrezzature necessarie variano indubbiamente a seconda del tipo di attività che hai intenzione di intraprendere e della grandezza del terreno da coltivare o del numero di capi di bestiame che vuoi allevare.

Ecco un elenco delle attrezzature necessarie per avviare un’azienda agricola:

  • un terreno coltivabile o adatto al pascolo degli animali
  • una stalla per custodire gli animali di notte o durante i mesi freddi
  • un deposito per le attrezzature e i macchinari
  • un deposito per il mangime degli animali o per i concimi e i fertilizzanti
  • un area di stoccaggio merci adatta alla conservazione dei prodotti della terra e degli alimenti
  • alcune serre tunnel per la coltivazione degli ortaggi nei periodi più rigidi
  • un sistema di irrigazione a gocce
  • un frutteto dedicato alle specie minori come fichi, melograni e frutta del genere
  • dei recinti per l’allevamento, suddivisi per tipologia di animale
  • un trattore
  • una trebbiatrice
  • attrezzi vari per la coltivazione di frutta e verdura
  • prodotti per la concimazione
  • prodotti antiparassitari
  • mangimi per gli animali

Obiettivamente questo è solo un esempio in quanto esistono centinaia di attrezzi e non possiamo di certo elencarli tutti…

Alcuni possono essere superflui se vuoi dedicarti a colture particolari, oppure potresti aver bisogno di macchinari specifici a seconda del tipo di coltura o allevamento che gestirai come agricoltore.

Per questo motivo ti consiglio di definire fin da subito cosa vorrai produrre e pensare poi alle attrezzature necessarie, calcolando i relativi costi e ricavi e l’opportunità di investire o meno in quel tipo di attività. 

Quanto costa aprire un’azienda agricola

Come per le attrezzature necessarie, anche determinare l’investimento per aprire un’azienda agricola a priori è assolutamente impossibile.

I costi per aprire un’azienda agricola infatti variano anche di molto a seconda dell tipo di attività che vuoi intraprendere, della grandezza del terreno, ecc…

Il modo migliore per calcolare in maniera corretta e precisa questi importi e suddividerne il carico nei primi anni di attività è quello di realizzare un business plan del tuo progetto imprenditoriale.

Se non sai come fare, leggi questa guida dove spiego più in dettaglio come fare un business plan e lo scoprirai.

I costi di avviamento di un’azienda agricola

I costi di avviamento per aprire un’azienda agricola sono principalmente legati all’acquisto di un terreno e dei fabbricati necessari ad ospitare l’azienda stessa.

Inoltre le altre due voci importanti di spesa saranno sicuramente l’acquisto degli animali (se vuoi allevare) o dei macchinari e dei prodotti necessari per iniziare a coltivare i tuoi prodotti.

Inoltre dovrai preventivare qualche migliaio di euro per la costituzione della società presso uno studio notarile, le imposte di bollo e commissioni varie per ottenere i permessi e le licenze previste dall’iter burocratico.

Se non hai intenzione di rilevare un’azienda già avviata, qui di seguito trovi un elenco di tutte le cose di cui dovrai preoccuparti per avviare la tua nuova attività:

  • acquisto o affitto del terreno
  • acquisto o costruzione dei fabbricati
  • un laboratorio per la trasformazione delle materie prime
  • un locale per la vendita diretta (se hai intenzione di vendere i prodotti)
  • acquisto di recinti e stalle per gli animali
  • acquisto degli animali
  • acquisto degli strumenti e dei macchinari per la coltivazione e per l’allevamento
  • acquisto delle sementi
  • acquisto dei fertilizzanti e degli antiparassitari
  • acquisto del cibo per gli animali
  • allacciamenti utenze elettriche, acqua, ecc
  • acquisto furgoni, trattori, ecc
  • promozione dei tuoi prodotti
  • imposte per la registrazione e l’avvio dell’impresa
  • spese notarili di costituzione società

I costi di gestione di un’azienda agricola

Dopo i costi di avviamento dovrai calcolare anche i costi di gestione e le spese correnti.

Tra le spese di gestione per un’azienda agricola possiamo trovare:

  • l’acquisto di prodotti per l’agricoltura
  • l’acquisto di mangime per gli animali
  • le spese di gestione correnti
  • spese di manutenzione
  • gli stipendi dei dipendenti
  • il carburante utilizzato per i mezzi agricoli
  • le spese di riscaldamento
  • elettricità
  • acqua
  • smaltimento dei rifiuti
  • ecc…

Dovrai anche mettere in conto le spese per la gestione amministrativa e contabile della tua società, che dipenderanno molto dal fatturato della tua azienda, a partire da circa 5000€ all’anno.

Ricordati di mettere in conto anche la manutenzione di macchinari e attrezzature.

Se vuoi fare vendita diretta dei tuoi prodotti agricoli, dovrai calcolare anche le spese per gli imballaggi dei prodotti e quelle per la promozione della tua attività.

Come vedi ci sono parecchie voci da prendere in considerazione e solo tu puoi sapere realmente cosa ti serve per sviluppare la tua idea di business.

Se puoi ti consiglio di fare un passo alla volta e iniziare con pochi prodotti che richiedono un’investimento minore per il terreno e i macchinari necessari alla loro produzione e solo in seguito allargare il giro d’affari.

aprire un azienda agricola

Aprire un’azienda agricola: agevolazioni e finanziamenti

Vuoi sapere come aprire un’azienda agricola senza soldi? 

Lo sai che più del 50% delle nuove attività fallisce nei primi 3 anni?

SCARICA IL MIO EBOOK GRATUITO
"I 7 Errori da Non Fare per Avviare un Business di Successo"

Una buona notizia per te che vuoi aprire un’azienda agricola è che questo particolare tipo di attività ti permette di beneficiare di speciali finanziamenti e agevolazioni fiscali.

Infatti esistono diversi Fondi Europei e agevolazioni regionali riservati proprio allo sviluppo dell’agricoltura.

Figo no?

Per essere sempre aggiornato e cogliere le opportunità al momento giusto, puoi iniziare consultando il sito ufficiale delle organizzazioni di categoria come la Coldiretti.

Tra le principali misure di riferimento implementate per favorire lo sviluppo del settore ci sono i Piani di Sviluppo Rurali, che consentono di avere finanziamenti a fondo perduto per i giovani imprenditori agricoli.

Per ottenere questi speciali finanziamenti dovrai necessariamente realizzare e presentare un business plan efficace e attendere l’esito della valutazione.

Se sarà approvata l’istanza dovresti poi ricevere i fondi in circa 18-24 mesi.

Mentre se invece vuoi richiedere un prestito per l’avvio della tua attività, potresti valutare invece di beneficiare degli accordi tra gli istituti di credito e Creditagri per avere prestiti agevolati dalle banche.

La Commissione Europea concede fondi per lo sviluppo delle attività agricole attraverso il programma Life, oppure con i programmi Cosme e Horizon 2020 per la coltivazione, per la ricerca e lo sviluppo di prodotti innovativi. In questo caso devi verificare i bandi pubblicati di volta in volta sui siti internet dedicati dell’UE.

Calabria, Toscana, Sicilia, Piemonte, Liguria, Sardegna, Lazio, Puglia…

In qualsiasi Regione d’Italia tu voglia aprire la tua azienda agricola, per beneficiare dei finanziamenti regionali dovrai sempre controllare i bandi attivi sui vari siti ufficiali della Regione di competenza.

Come vedi sicuramente non mancano le opportunità di ricevere finanziamenti e incentivi per lo sviluppo di questa attività!

Per ottenere i finanziamenti dovrai però presentare un business plan efficace con relativo piano economico finanziario per i primi 3 o 5 anni.

Per maggiori informazioni ti consiglio di leggere questo articolo dedicato a come trovare i finanziamenti per la tua attività.

Come aprire un’azienda agricola di successo: idee e consigli utili

Immagino che ora ti starai chiedendo se al giorno d’oggi conviene ancora aprire un’azienda agricola e se avrai dei buoni margini di guadagno con la tua attività.

Domande assolutamente legittime…

Iniziamo col dire che sicuramente i finanziamenti disponibili in questo settore, rendono molto attrattivo l’avviamento di quest’attività.

Ma se vuoi davvero avviare un’attività redditizia dovrai prima di tutto impostare un piano marketing strategico efficace.

Cosa coltiverai o alleverai nella tua azienda agricola?

Venderai i prodotti a delle aziende o direttamente al consumatore?

I prodotti che venderai saranno semplici della terra o verranno prima lavorati?

Rispondere a tutte queste domande ti permetterà di comprendere meglio le potenzialità della tua idea imprenditoriale e studiare un business model efficace che ti permetterà di avviare un’attività redditizia.

Se non hai mai avviato un’attività ti consiglio di darti da fare fin da subito e imparare le strategie più efficaci per avviare un’attività.

A questo proposito ho realizzato delle guide avanzate che potrai seguire passo dopo passo per realizzare davvero il tuo sogno!

Perchè non inizi oggi stesso a trasformare il tuo sogno in realtà?

Scarica con la mia guida gratuita e scopri I 7 Errori da NON Fare per Avviare un Business di Successo!

Su che tipo di attività puntare?

I settori attualmente più in voga sono quelli legati specialmente alla salute e al benessere.

Ma ci sono anche altre attività che stanno avendo particolare successo e i cui trend sono in crescita anche per il futuro.

Ecco 10 idee imprenditoriali interessanti che potresti valutare per la tua azienda agricola:

  1. aprire un’azienda agricola di agricoltura biologica per soddisfare la crescente richiesta di mercato
  2. aprire un’azienda agricola e affittare i terreni per realizzare degli orti privati per gli abitanti del luogo
  3. aprire un’azienda agricola di erbe officinali per aiutare le persone a curarsi con l’omeopatia
  4. aprire un’allevamento lumache o di lombrichi
  5. avviare una coltura di tartufi e funghi per rispondere alla domanda elevata del mercato
  6. svolgere attività di fattoria didattica per aiutare i bambini e i ragazzi a stare all’aria aperta e ad apprendere nozioni importanti
  7. aprire una fattoria per allevare animali rari come struzzi, canguri e angus irlandese, la cui carne è molto ricercata e pagata
  8. trasformare la tua azienda agricola in un agriturismo con prodotti tipici a KM 0 per far assaggiare i propri prodotti ai turisti
  9. avviare una coltivazione di zafferano, attualmente venduto più caro dell’oro sul mercato
  10. avviare una coltivazione di malti e luppoli necessari per i birrifici

 

Dove aprire un’azienda agricola

Decidere dove aprire un’azienda agricola dipende molto da te.

Ma anche da molti altri fattori…

Ad esempio in alcune Regioni è possibile ottenere dei finanziamenti parecchio più elevati che in altre.

Saresti disposto a trasferirti per ottenere un beneficio così importante?

Inoltre la scelta deve essere necessariamente relazionata al tipo di business che intendi intraprendere.

Chiaramente se la tua attività è rivolta al pubblico, come per esempio un’agriturismo o un’azienda agricola per la rivendita dei prodotti agli utenti finali, dovrai necessariamente considerare di avviare l’impresa in un luogo facilmente raggiungibile o preoccuparti tu stesso di organizzare i collegamenti per raggiungere (o farti raggiungere) dai tuoi clienti.

Nel caso in cui invece la tua sia un’attività incentrata solo sulla produzione, oltre ad avere un terreno fertile e un clima favorevole al tipo di colture che intendi avviare, sarà necessario anche tenere i costi di avviamento e i costi gestione più bassi possibile.

Per questo motivo tante persone si interessano anche a come aprire un’azienda agricola all’estero.

Ad esempio in paesi come la Romania e la Bulgaria, dove è possibile acquistare terreni e avere manodopera ad un costo molto inferiore che qui in Italia o in Svizzera.

Il marketing per il successo dell’impresa

Se vuoi aprire un’azienda agricola e avere successo devi far conoscere la tua attività e trovare il modo di trarre il massimo profitto dai tuoi prodotti.

Mettere in atto una strategia mirata per conquistare la clientela ti consentirà di non vendere i tuoi prodotti sottocosto ai grossisti che poi realizzeranno i profitti al posto tuo.

Realizzare dei prodotti finiti, creare un brand riconoscibile e comunicare al tuo target obiettivo in maniera efficace, saranno gli elementi che ti consentiranno di distinguerti dalla massa.

Con la vendita diretta è possibile realizzare un profitto anche 100 volte superiore rispetto a quello che potresti avere vendendo i tuoi prodotti solamente all’ingrosso.

Per pianificare una strategia di marketing efficace, dovrai prima fare un’analisi di mercato e conoscere i potenziali clienti a cui ti vuoi rivolgere.

Per promuovere i tuoi prodotti e servizi dovrai poi utilizzare i canali e le strategie più adeguati per il tuo pubblico di riferimento.

Avere degli obiettivi chiari e precisi ti aiuterà ad individuare la giusta strategia per raggiungerli.

Ti consiglio di iniziare subito il tuo percorso di studio per diventare un imprenditore di successo!

Quanto si guadagna con un’azienda agricola?

Per rispondere a questa domanda avrai ancora una volta bisogno di definire parecchi elementi e di metterli in relazioni fra loro nel tuo business plan corredato da un piano economico finanziario della tua attività.

I tuoi guadagni dipendono essenzialmente da due elementi: i costi e i ricavi.

Conoscere queste due variabili e capire come gestirle al meglio ti permetterà di fare delle previsioni e di aggiustare l’andamento della tua attività per renderla sempre più profittevole e redditizia.

Ci sono grosse aziende che magari fatturano centinaia di migliaia di euro o addirittura milioni, ma non realizzano alcun profitto!

Com’è possibile?

Semplicemente hanno i costi più alti dei ricavi!

Probabilmente vendono i loro prodotti all’ingrosso e sono soggetti al ribasso dei prezzi delle materie prime.

Probabilmente sono anche degli ottimi agricoltori, quello che non funziona in questo caso è il loro business model…

Se non vuoi fare la stessa fine ti consiglio di dedicare il tempo necessario allo studio e all’analisi di questi concetti fin da ora.

Conoscere queste strategie ti consentirà di progettare la tua azienda agricola per realizzare un profitto a fine anno ed essere felice al 100% di esserti messo in proprio e fare l’imprenditore.

La fase di avviamento di una nuova attività è il momento più delicato per lo sviluppo di un business sano e profittevole e necessita sicuramente di un attenzione particolare.

In questa fase di giochi il futuro tuo e della tua attività!

Ecco alcune cose da fare se vuoi impostare una strategia di sviluppo vincente per la tua attività:

  • analizzare il mercato
  • analizzare la concorrenza
  • scegliere la location giusta
  • fare un business plan
  • trovare i finanziamenti necessari
  • costruire una strategia di marketing vincente
  • promuovere la tua attività
  • attrarre nuovi clienti
  • ecc…

Per capire in modo facile, veloce e sicuro come sviluppare un progetto imprenditoriale vincente, iscriviti subito alla mia newsletter.

Riceverai consigli, idee e imparerai quali sono le migliori strategie per avviare un business di successo!

Se metterai insieme tutti questi elementi, sicuramente i risultati e le soddisfazioni arriveranno presto per te…

Un abbraccio,

Paolo

About the Author Paolo

Dopo la laurea in Marketing e Comunicazione Aziendale ho iniziato la mia carriera come imprenditore e avviato attività in diversi settori. Ho creato questo sito per aiutare tutte le persone che come me vogliono cambiare vita e mettersi in proprio. Grazie a StartFacile.com, ogni anno più di 100.000 imprenditori imparano come avviare con successo le loro nuove attività.

follow me on:

Leave a Comment:

Share This

SCARICA SUBITO IL MIO REPORT E SCOPRI COME METTERTI IN PROPRIO E DIVENTARE UN IMPRENDITORE VINCENTE